Il Pasticciotto leccese

Il Pasticciotto leccese

Il dolce per eccellenza del Salento

Il pasticciotto leccese è il simbolo del Salento, è un dolce tanto semplice quanto squisito, chiunque venga a visitare il Salento ne rimane conquistato. Il pasticciotto leccese è uno scrigno di frolla pieno di golosa crema pasticcera, per realizzarlo servono ingredienti semplici ma di ottima qualità e soprattutto è fondamentale seguire attentamente tutte le fasi della ricetta per far sì che venga bene e con la classica consistenza della frolla che lo contraddistingue.

pasticciotto leccese

Pasta Frolla

1 kg di farina 00
400 g di zucchero
400 g di strutto
4 uova
4 g di ammoniaca
1 bacca di vaniglia

Procedimento

Amalgamare zucchero e uova. Aggiungere lo strutto, l’ammoniaca e le bacche di vaniglia. Una volta ottenuto un composto uniforme, aggiungere la farina senza far riscaldare l’impasto. Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigo per 24 ore.

Crema pasticcera

1 l di latte intero
300 g di zucchero
100 g di tuorlo d’uovo
160 g di farina 00 (W 180)
1 bacca di vaniglia

Procedimento

Sciogliere lo zucchero insieme al tuorlo d’uovo e a 50 grammi di latte. Unire la farina. Separatamente portare a bollore il latte insieme alla vaniglia. Unire i due composti e riportare nuovamente a bollore. Raffreddare a 4°C.

Montaggio

Pasticciotto Salentino

Formare un cilindro di pasta frolla e tagliare a tocchetti da 50 grammi.

Con il palmo della mano premere la porzione di pasta fino ad ottenere uno strato dallo spessore di circa 6 mm. Adagiare la pasta frolla nel tipico stampo ovale.

Colmare con crema pasticcera. Ricoprire con l’altra porzione di pasta frolla dello stesso spessore creando la forma a cupola del pasticciotto. Spennellare la superficie con l’uovo intero.

Infornare per 12′ a 250°C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *